fbpx

Come impostare una sequenza di email

EMAIL #1: DIMOSTRA IL TUO VALORE
(PERCHÉ I TUOI LETTORI
DOVREBBERO ACQUISTARE?)

La tua primissima email dovrebbe mirare a fornire valore ai
tuoi iscritti e a presentare l’offerta senza spingere la vendita.
Quindi rimetti il cappello da venditore al gancio per un po’.
Perché più di ogni altra cosa, vuoi rassicurarli che gli utenti
facciano la scelta giusta, non dargli solo una raffica di
proposte di vendita.
Quindi, la prima email è molto semplice, presenta il
prodotto/servizio di cui hai appena aperto le vendite.
E mostra i benefici reali che gli utenti avrebbero nel
partecipare all’offerta lancio.
Ecco la nostra struttura consigliata:Intro: inizia l’email introducendo al lettore quello che sta
per leggere

Presentazione e autorevolezza: scrivi 2 righe su chi sei/
siete e acquisisci autorevolezza agli occhi del lettore

Anticipa le obiezioni: stai per presentare l’offerta quindi
pensa già alle obiezioni che potrebbero sorgere, anticipale
e risolvile

Benefici mercato generico: valore ricordi? Inizia ad
elencare i benefici del mercato in cui operi, spiega il
perché e i reali vantaggi del tuo mercato di riferimento

CTA: presenta l’offerta e fai una chiamata all’azione

Benefici prodotto con differenziazione: qui spingi più nel
dettaglio i benefici del TUO specifico prodotto/servizio
sottolineando cosa lo distingue dalla concorrenza

CTA: chiama all’azione l’utente nuovamente per portarlo
nella landing page di vendita


EMAIL #2: PROVA LA TUA AUTORITÀ
(PERCHÉ I TUOI LETTORi DEVONO
ACQUISTARE DA TE?)


La prossima email dovrebbe concentrarsi sull’affermarsi
come autorità.
Perché i tuoi iscritti dovrebbero fidarsi del tuo giudizio?
Perché dovrebbero ascoltarti? E, sopratutto, perché devono
acquistare da TE?
Questa email dovrebbe rispondere a queste domande
principalmente fornendo una serie di prove sociali. La leva
del social proof è potentissima.
Mostra al tuo pubblico che sei un’azienda o un
professionista di cui ci si dovrebbe fidare.
Puoi sfruttare questa leva in varie forme diverse.
Ad esempio, puoi pensare di mostrare testimonianze e
recensioni di tuoi attuali clienti o passati clienti, anche su
altri servizi o prodotti (dato che essendo un lancio, a meno
che non hai avuto dei beta tester non avrai recensioni del
prodotto che stai lanciando).
Un’altra forma che puoi usare sono le vanity metrics,
ovvero tutte le statistiche e numeri che portano authority.
Se possiedi molte interazioni sui social, mostrale, se
possiedi numeri del tipo “X clienti soddisfatti, XXX€ di
budget pubblicitario gestito” e cose di questo tipo, questa
è l’email in cui usare queste statistiche.


EMAIL #3: CALL-TO-ACTION (SPIEGA
L’OFFERTA NEL DETTAGLIO)


Bene, adesso gli utenti sanno chi sei, qual è il tuo valore e il
valore del prodotto/servizio che stai lanciando.
Ora puoi rimetterti il cappello da venditore.
Questa email dovrebbe mirare a convincere i tuoi iscritti ad
agire immediatamente sulla tua offerta.
Quindi, se hai una scadenza usala, se hai dei bonus che
scadono usali, se hai una garanzia usala, spiega nel
dettaglio l’offerta lancio, sottolineando che rimangono X
giorni alla scadenza.
Rendi le cose semplici.
Non esagerare con una email ultra lunga. Non costringere i
tuoi iscritti a scorrere verso il basso.
Una leva che puoi usare in questa email è la
trasformazione.
Come il tuo prodotto/servizio trasformerà la vita dell’utente
una volta che avrà acquistato?
Promessa di trasformazione + spinta sull’offerta è una
coppia potentissima per questa email.
EMAIL #4: COSA RENDE UNICO IL TUO
PRODOTTO / SERVIZIO?
La quarta email segna il punto di svolta.
Le prime 3 email dovrebbero aver portato il 50% delle
vendite.
In questa email l’obiettivo è sottolineare ciò che rende unico
il tuo servizio.
Perché ti distingui dalla concorrenza?
Cosa rappresenta la tua azienda?
Perché hai deciso di creare i tuoi prodotti o servizi unici?
Qui espandi al massimo il tuo brand positioning.


EMAIL # 5: URGENZA E SCARSITÀ


Siamo quasi alla fine, bisogna convincere chi sta in bilico.
Chi ancora tentenna.
Qui il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di trasmettere un
senso di urgenza.
Assicurati di accendere davvero il fuoco sotto.
Puoi anche utilizzare un timer che esegue costantemente il
conto alla rovescia.
Ricorda la scadenza, ricorda che i bonus non saranno più
disponibili, ricorda che il prezzo aumenterà, ricorda che
mancano gli ultimi x posti e così via.


EMAIL #6: PRENDI UNA DECISIONE!
E, ultimo ma non meno importante, è il momento della
vendita nuda e cruda!
Siamo all’ultimo giorno.
Qui è dove dovresti tirare fuori tutto. Hai passato le ultime 5
email a costruire fiducia, stabilire autorità e mostrare ai tuoi
iscritti perché sei la scelta più ovvia: ora è il momento di
fare la vendita bruta.
Potresti anche pensare di inviare anche 3 email nello
stesso, ultimo, giorno.
Devi creare nell’utente un senso di decisione, “sei dentro o
fuori?”. Spingendo anche su cosa perdono, su quello che
succede se NON partecipano all’offerta.
Oltre a tutte le strategie di vendita comprovate di cui ho

parlato prima, c’è un ultima spiaggia da provare in questo
giorno: offrire un accordo “impossibile da rifiutare”.
Ad esempio c’è chi offre la prova ad 1€. Se il tuo prodotto o
servizio lo permette, puoi pensare di dare l’accesso al
servizio/prodotto ad 1€ per 7 giorni, poi in automatico (se
non decide di pentirsene) viene scalata l’intera somma dal
metodo di pagamento scelto.


EMAIL #7: Mi odi?
Questa email non è di vendita, non è infatti presente nella
scaletta dell’introduzione, è una email che consiglio di
inviare sempre il giorno dopo del lancio a chi non ha
acquistato.
In poche parole: chiediamo un feedback sul perché non ha
acquistato.
È un ottima occasione per imparare e aggiustare la
comunicazione per il prossimo lancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *